Camilla Sancini

scrittrice

bibliografia di camilla sancini acquista libri di camilla sancini visiona gli eventi e le news torna alla home contatti di camilla sancini

Recensioni

• PER AMORE:

• UNA QUALUNQUE:


PER AMORE: Recensione di Claudia Iacometti, Sovera Edizioni.

Ho terminato di leggere la tua ultima opera. Il coinvolgimento è stato totale. Hai dosato con sapienza tutti gli elementi per renderlo veramente appetibile: la storia di amore della protagonista, il suo successo che ha permesso al lettore di affacciarsi e spiare il mondo del luxory, il suo segreto e torbido passato, l’amicizia con Elisa ed infine la peggiore delle rivalse, la tortura inflitta al suo carnefice. Una tortura che risarcisce il lettore della violenze e delle angherie che ha letto nelle pagine della prigionia fisica ed emotiva di Andrea. Mi è piaciuto moltissimo...
Claudia Iacometti, Sovera Edizioni.

PER AMORE: Recensioni su Amazon:

Ho ordinato questo libro, uscito da poco nelle librerie, per leggerlo durante la mia breve vacanza al mare. Ci ha messo un po' ad arrivare, ma fortunatamente è arrivato prima che partissi e pertanto me lo sono portata appresso, come da programma. La lettura è stata piacevole, nonostante temessi che l'argomento fosse un po' ostico. Invece, con mia sorpresa, l'autrice ha scritto un romanzo "leggero", con tutto quello che serve per distrarsi con una lettura piacevole. C'è di tutto, sesso, suspence, avventura e scene un po' violente, ma tutto messo in modo da risultare scorrevole alla lettura. Nessun momento di noia! Stranamente ci sono errori di stampa e cose che sarebbe stato opportuno correggere, ma per il resto, è un libro che mi sento di consigliare.

PER AMORE: Recensioni su Google Books:

"Bello bello bello !"

"un libro che tratta il tema della violenza sulle donne, che purtroppo, nella realtà è sempre più ricorrente. Consigliato per chi desidera un libro che ti lascia qualcosa di buono dentro..."

"Libro che ti coinvolge dalla prima pagina.argomento attualissimo la violenza sulle donne ma per fortuna in questo libro la protagonista riesce a riprendere in mano la propria vita.generalmente la mia lettura volge su argomenti completamente diversi ma questo libro mi ha coinvolto tantissimo e spero di poter leggere il seguito.complimenti alla scrittrice ‼"

"Un racconto intrigante che richiama L attenzione sul femminicidio, sulle violenze subite alle donne. Violenze effettuate quasi sempre dalle persone che amavano o che amano, violenze fisiche e psicologiche per annientare la personalità e ogni piccola difesa. Mi è piaciuto molto."

"Bello e coinvolgente, detto da uno che solitamente e restio a leggere libri, preso per caso in una spiaggia sul lago d iseo( non avevo la gazzetta!!) letto d'un botto!!! Che dire, aspetto il seguito .. Spero sia imminente la cosa Consigliatissimo , ne vale la pena"

"Consigliato davvero... Te lo leggi tutto d'un fiato!"

"Ho letto questo libro recentemente, l'ho trovato entusiasmante. Uno di quei libri che divori pagina dopo pagina.. Unica pecca? È finito in fretta :) consigliatissimo!!!"


UNA QUALUNQUE: Recensioni su Google Books:

"Sopravvivere oggi è difficile, vivere ancor di più. Questa frenesia quotidiana soffoca le nostre emozioni, ci rende sterili gli uni con gli altri, le relazioni e i rapporti di lavoro si legano e si disfano con una velocità impressionante. Noi tutti abbiamo bisogno di essere notati e in qualche modo, essendo persone "qualunque", sentirsi speciali per quei pochi che ci capiscono, che hanno il coraggio e il desiderio di staccarsi dalla routine quotidiana, dal pregiudizio, dalla frenesia e osservarci e comprendere il valore di quello che facciamo, di chi siamo e dei grandi sacrifici che abbiamo compiuto.
Ho letto Una Qualunque di Camilla Sancini, che con umiltà, genuinità ed eleganza racconta una storia qualunque, semplice, ma profondamente speciale.
Vincenzo Flora."

UNA QUALUNQUE: Recensione di Maristella Occhionero, Bottega Scriptamanent.
Novembre 2015.

L’intera esistenza di una “qualunque”: lo straordinario dell’essere ordinari di Maristella Occhionero.
Dall’infanzia alla maturità, dai giochi alla politica: tante sfide per una donna che non si è mai arresa.

Il tempo passa troppo velocemente. Ripercorro con la mente il mio passato, mi sembra ieri che ero appesa al palo della biancheria mentre gli amici contavano e qualcuno correva attorno al palazzo. La vita passa veloce. I primi amori, il cuore che batte a mille, le sofferenze. […] ecco l’infanzia è finita, l’adolescenza pure, e mi ritrovo grande, sposata con figli. Con queste parole, poste quasi a conclusione del suo romanzo autobiografico, Camilla Sancini descrive con pochi tratti come la sua vita sia scivolata velocemente e continui a scivolare in un vortice di avvenimenti ed emozioni. Tutto questo lo racconta con una nostalgia agrodolce che può avvolgere chiunque di noi si fermi a ripensare al proprio passato.

Un’infanzia in cui tutto cambia
Una qualunque (Sovera edizioni, pp. 64) inizia con delle immagini tratte dall’infanzia dell’autrice: i giochi in cortile con gli amici, la vita spensierata all’aria aperta (quando ancora i bambini potevano scorrazzare alla ricerca di avventure in giro per i propri paesi e città), le bambole e i miti dello sport. Poi si passa alla vita in famiglia, le liti con i fratelli, i rimproveri della mamma e le fatiche di quest’ultima, e la figura del padre, un padre di altri tempi, che agli occhi dei propri figli sembrava un idolo a cui ispirarsi.
D’un tratto però tutto cambia, proprio come annuncia il titolo del secondo capitolo. In questo caso, il cambiamento è dovuto ad un tragico incidente: il padre viene a mancare a soli quarant’anni e la routine quotidiana di una famiglia felice si modifica inevitabilmente, lasciando un vuoto incommensurabile nel cuore dei suoi membri. «Non so come affrontammo gli anni a venire, io avevo quattordici anni, mia madre si ritrovò sola senza un lavoro e con tre figli adolescenti da crescere. Ricordo che nell’arco di pochi mesi dimagrì venti chili, non dormiva, non mangiava, non si rassegnava. Fu molto dura». A questo punto la personalità della protagonista si modifica, evolve e cambia, come accade alle ragazze nel pieno dell’adolescenza. E così, tra un ricordo e l’altro, Camilla si trova già grande e alle prese con una nuova vita da adulta da affrontare.

Crescere e scoprire i propri obiettivi
Con la giovinezza arrivano anche gli anni del suo coinvolgimento in politica, che la porterà ad essere eletta come responsabile di zona nel suo paese. Le sfide a quel punto aumentano sia a causa del maschilismo, dilagante in quell’ambito, che lei cerca in qualche modo di combattere, sia perché con il passare del tempo, aumentando sempre più le divergenze con gli altri membri del gruppo, comincia a non condividere affatto la piega che il suo movimento sta prendendo. Per questo, infatti, deciderà di smettere di partecipare attivamente alla politica e, quindi, di cambiare i propri obiettivi. Nel frattempo anche la sua vita privata continua ad andare avanti con un matrimonio e la nascita di tre figli. Il tutto è raccontato dall’autrice molto velocemente, al fine di trasmettere maggiormente al lettore la sensazione di come gli anni volino via rapidamente e di come ci si ritrovi ad essere quello che si è in età adula senza aver avuto il tempo necessario per acquisire una piena consapevolezza del processo in atto.

Una seconda giovinezza
Nel corso di questa vita “qualunque” la protagonista è costretta a ricominciare tutto da sola. Il suo matrimonio, infatti, finisce male e per questo lei deve rimboccarsi le maniche e gestire tutto con le sue sole forze. Il periodo descritto, però, non appare triste, ma intenso e costellato dal suo amore per i figli e dal conforto degli amici che non le permettono di buttarsi giù. In questa nuova fase da single, infatti, Camilla entra in contatto con una realtà completamente nuova – quella del web e delle chat rooms –, che le permetterà di incontrare un nuovo uomo con il quale intraprendere una relazione prima virtuale e poi reale. E proprio con lui la protagonista riuscirà ad addentrarsi e a sperimentare lati dell’eros che fino a quel momento le erano stati sconosciuti; così facendo riuscirà anche a raggiungere una maggiore consapevolezza di se stessa.
Parlando di questi momenti della sua vita adulta, però, l’autrice torna spesso a fare tuffi nel passato, nella sua infanzia, evidenziando una grande nostalgia e forse anche un qualcosa di sospeso che è rimasto lì intatto e da cui lei non vuole più staccarsi. Il racconto di questa nuova e più matura relazione ci catapulta, in tal modo, nuovamente negli amori giovanili della protagonista, per poi riportarci, in un continuo flusso di pensieri e ricordi, a fare i conti con il presente. Si parla delle follie fatte per amore, del suo avvicinarsi al mondo della ristorazione e alle sue innumerevoli avventure in altri ambiti lavorativi.

Una vita variegata
La vita narrata in questo testo non è sicuramente una vita “qualunque”, come probabilmente non lo è quella di nessuno. Anche nell’esistenza che dall’esterno può sembrare più banale, spesso si racchiudono episodi, emozioni e avvenimenti che non sono affatto banali. Ed è così in questa vita, la vita di una donna che non si scoraggia, che pur avendo fatto alcune scelte sbagliate non si è mai buttata giù. Una donna che ha avuto il coraggio di mettersi in discussione in amore e nella vita lavorativa e che adesso si riguarda alle spalle con benevolenza e senza giudicarsi: Ho cambiato mille attività, mi sono gestita il mio tempo. Ho amato, sono stata molto amata. Qualcuno dice che ho un brutto carattere, altri che sono ingestibile. Lo so di avere mille difetti, ma anche mille pregi. Ho rinunciato a carriera, marito, amori per essere libera di essere me stessa. Sono IO e sono contenta di essere così. Non mi sono mai accontentata di avere un vasetto pieno solo di sassi, ma ho voluto molto, molto di più.

Maristella Occhionero.

INFORMATIVA SUI COOKIES:
Al fine di migliorare la navigabilità, l'esperienza dell'utente e il contenuto all'interno di questo sito, la navigazione è osservata per mezzo di Google Analytics. Non vengono salvate informazioni personali.

Sito web creato da Studio Grafico Padova.